Pubblicato il

Stamattina

Stamattina mi sono seguito
con gli occhi: camminavo
lento sotto quel poco di pioggia
che ha voluto darmi il cielo.

Stamattina mi sono alzato
all’ora solita in cui mi sollevo
dal letto – le sei e mezza,
le sette, dopo un telegiornale
che accende il mondo nel mio dormiveglia –

e ho visto le serrande della stanza
dove dormo: le dovevo tirare su
ed avvolgere su loro stesse,
mi dovevo tirare su ed avvolgere
la mia giornata.

Ho preso la vita, fluida
come le interiora di un pollo
– senza il gelo a conservarlo –
e sono uscito, a camminare lento
sotto quel poco di pioggia
che ha voluto darmi il cielo.

Annunci

Informazioni su simonebocchetta

"o con ragione, o senza ragione, o contro di essa, io non voglio morire. E quando infine morirò, se morirò definitivamente, non mi sarò lasciato morire, ma mi avrà ucciso il destino umano" (M. De Unamuno, Del sentimento tragico della vita).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...