Pubblicato il

Policristallino

Ti scrivo, vi scrivo,
gli scrivo conscio
di una non-risposta.

Mia, peraltro,
perché mi guardo sempre
muto pure mentre parlo.

Poiché mi s’apre
la porta nella pioggia,
metto giù bucata la mia scarpa
e bucato pure il pedalino

(sfregamento,
incuria colpevole,
sfregamento)

tanto che mi chiedo
se sia bucato il piede
o, più su, il cuore
o quella testa da cui sorge,
da ultimo, un pensiero:

se posso farvi paura
anche solo mormorando
il bene che vi voglio
e poi scrivendolo su carta
o sul silicio

(anche se, sapete,
andremo verso i nanotubi di carbonio,
a mostrar sempre
come la poesia,
oltre ad invecchiarci,
invecchia).

Annunci

Informazioni su simonebocchetta

"o con ragione, o senza ragione, o contro di essa, io non voglio morire. E quando infine morirò, se morirò definitivamente, non mi sarò lasciato morire, ma mi avrà ucciso il destino umano" (M. De Unamuno, Del sentimento tragico della vita).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...